Programmi e Metodi Didattici

PROGRAMMI E METODI DIDATTICI

Distance Learning o FAD formazione universitaria a distanza

La formazione a distanza nasce in Inghilterra con la Open University, dapprima come corsi per corrispondenza , poi con l’avvento del computer e di internet come e-learning.

Oggi le università a distanza si sono sviluppate in tutti paesi avanzati nell’ambito della formazione di base, professionale, continua ed universitaria. Mentre l’insegnamento tradizionale e basato sul contatto diretto e la presenza fisica in un aula fra docente/tutor ed allievo, l’insegnamento a distanza presuppone la distanza fisica tra le due figure e l’uso di sistemi di comunicazione nei quali il computer svolge un ruolo essenziale, attraverso le tecnologie disponibili di internet come lo scambio di e-mail, e il forum, la videoconferenza ecc.

Il computer e la rete internet diventano perciò il mezzo didattico attraverso il quale lo studente segue in modo sincrono e asincrono i cicli di lezioni, le esercitazioni di autovalutazione, le videolezioni ecc. In questo modo ogni singolo allievo può programmare il proprio ciclo di studi in base alle proprie esigenze di tempo e di spazio con la massima flessibilità. Il livello di interattività è mantenuto con la possibilità per lo studente di interagire con gli altri studenti lontani geograficamente ed il docente/tutor attraverso l’uso degli strumenti del forum e delle e-mail. I contenuti dell’istruzione inoltre possono essere aggiornati continuamente dal docente/tutor e messi a disposizione dello studente in tempi rapidissimi. Questo metodo didattico viene integrato comunque dalla possibilità per ciascun allievo di programmare con il proprio docente/tutor un calendario di incontri personali, nella consapevolezza che il rapporto personale diretto possa rimanere per qualcuno necessario.

Molteplici sono quindi i vantaggi dell’insegnamento a distanza, in termini spazio-temporali, di interattività fra studenti e studenti-docenti, aggiornamento costante dei contenuti e materiali didattici, flessibilità, modularità e personalizzazione dell’offerta formativa adattabile alle esigenze di ciascuno studente.

Lo schema che segue esemplifica le differenze tra l’insegnamento tradizionale e quello a distanza:

Insegnamento tradizionale

Insegnamento a distanza e l’interattività con il Tutor

L’e-learning in Italia e in Europa:

http://www.fondazionecrui.it